Oggi, in piazza San Silvestro a Roma, si è svolta la manifestazione “Ripartire da zero”. Oggi, come nel 1993, siamo in una fase rivoluzionaria. Il centrodestra deve azzerare le logiche macchinose e di palazzo, anomalie di un sistema deteriorato, superato. È necessario riscoprire lo spirito del 1994 quando il voto diretto nei collegi formò una nuova classe dirigente. Ripartire da zero, ripartire da qui. Dai temi centrali quali la revisione del debito nazionale, la messa al bando delle agenzie di rating, la difesa del lavoro, il futuro dei nostri giovani e del potere d’ acquisto della nostra moneta e degli stipendi degli italiani.

“Zero nominati, perché’ già da oggi attraverso la preferenza i cittadini possano scegliere chi li rappresenta senza la
mediazione di lobby, gruppi di potere e nomi scelti in dopocena illustri, affidando invece alle primarie la scelta della
leadership. Non basta un semplice maquillage mediatico ma occorre un ‘ trapianto’ di classe dirigente che venga dal territorio, dalle associazioni, dai luoghi di lavoro e da quel vivaio di buona politica rappresentata dai consiglieri
comunali e municipali che rappresentano la passione di chi fa politica sul territorio per 18 ore al giorno e senza percepire uno stipendio ma solo gettoni di presenza.
Insieme al collega De Priamo, lancio un appello ad Alfano e Berlusconi affinché si liberino dei Grima Vermilinguo, infido consigliere del re di Rohan ne Il Signore degli anelli, che tentano di irretirli nascondendo loro cosa sta
accadendo realmente.
Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

“RIPARTIRE DA ZERO”: STOP AI NOMINATI, SI SCELGA LA BUONA POLITICA

Category: caroselloNotizie
0
231 views

Join the discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.