Giorgio Barbarisi, sottotenente della Guardia di Finanza e comandante della Guardia del Campidoglio, è stato un eroe della Seconda Guerra Mondiale trascurato per decenni cui chiediamo di intitolare una via, una piazza o comunque un luogo pubblico della città, perché non sia dimenticato il nome di un soldato ucciso tragicamente soltanto il giorno dopo aver tenuto alto l’ onore dell’ Italia e di tutti gli italiani, pur distrutti e divisi dal conflitto, riuscendo ad innalzare in Campidoglio anche la bandiera italiana accanto a quella degli Stati Uniti, le cui truppe erano ormai entrate a Roma. Un atto di coraggio, di lealtà e di orgoglio patriottico riconosciuto anche dagli stessi americani, che gli conferirono postuma la medaglia della Stella di bronzo delle Forze armate Usa.

Il consigliere Pdl di Roma Capitale Fabrizio Santori è stato promotore e primo firmatario di una mozione che impegna il sindaco ad intitolare un luogo pubblico al giovane finanziere. Facciamo in modo che i nomi di coloro che si distinsero e dettero esempio di valore, patriottismo e dedizione in uno dei periodi più bui dell’ umanità, costato oltre 50 milioni di morti, non cadano nell’ oblio, ma anzi campeggino evidenti nelle strade, nelle piazze, nei parchi, ovunque tutti li possano leggere, imparare e ricordare, a perenne monito contro gli orrori e la distruzione di tutte le guerre.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Toponomastica: chiediamo una strada per il sottotenente Barbarisi

Category: caroselloNotizie
0
211 views

Join the discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.