Presentando il progetto preliminare di riqualificazione di Piazza Vittorio Emanuele II ai cittadini e avviando una profonda fase di consultazione con il territorio, l’Amministrazione Alemanno ha scelto di porsi in netta discontinuità con il passato e in particolare con chi, come l’ex sindaco Rutelli, impose al rione Esquilino il restyling dei giardini e fu costretto a celebrare la cerimonia di inaugurazione a cancelli chiusi, per evitare le contestazioni dei cittadini inferociti. Praticamente tutte le associazioni e i comitati di quartiere, sia quelli vicini all’Amministrazione che quelli più lontani, si sono riuniti e hanno la possibilità di avanzare osservazioni e proposte concrete che, se ritenute tecnicamente valide, saranno accettate.

Il progetto, che sarà sottoposto dall’Assessorato ai Lavori Pubblici all’esame di tutti gli uffici competenti dell’Amministrazione e alle Sovrintendenze, attraverso il tavolo istituzionale proposto dal sindaco Alemanno, rappresenta un intervento troppo importante per il rione Esquilino e per la Capitale, che non può essere strumentalizzato politicamente da perfetti sconosciuti in odore di candidatura alle elezioni municipali. Per questo, ritengo scorretto il comportamento di alcune associazioni che, presentando una petizione del tutto generica e senza contenuti concreti, stanno tradendo la buona fede dei residenti e dei commercianti dell’Esquilino, che la stanno firmando pensando sia a favore del progetto del Campidoglio. Si consideri poi che l’amministrazione sta valutando di inserire nel progetto un lotto di manutenzione, per evitare che lo sforzo per la riqualificazione, una volta ultimata, possa andare perso.

Teniamo fuori le strumentalizzazioni e concentriamoci sul futuro del cuore del rione Esquilino, lavorando ad un progetto filologico, sostenibile e coerente con il tessuto urbanistico del quadrante.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Piazza Vittorio: si all’ascolto delle proposte dei residenti, ma senza strumentalizzazioni politiche.

Category: Notizie
0
209 views

Join the discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.