Più di 60mila persone, tra romani e turisti, hanno assistito il 29 giugno alla quarta edizione de “La Girandola di Castel Sant’Angelo”, l’omaggio di Roma Capitale per il 60° anniversario dell’ordinazione presbiteriale del Santo Padre Benedetto XVI nella solennità dei Santi Apostoli Pietro e Paolo, Patroni della Città.

A partire dalle ore 20.00, in tantissimi hanno affollato Ponte Sant’Angelo, rimasto percorribile e aperto al pubblico per tutta la serata, e i punti di avvistamento intorno al Castello per ammirare le emozionanti coreografie pirotecniche realizzate dal Cav.  Giuseppe Passeri seguendo i disegni rinascimentali di Michelangelo e Bernini.

Tra le tante istituzioni presenti il Sindaco di Roma Capitale, Gianni Alemanno, il Presidente del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano, Sua Eminenza il Cardinale Giovanni Lajolo, il Segretario Generale del Governatorato, Sua Eccellenza Mons. Carlo Maria Viganò, l’Arcivescovo emerito di Camerino – San Severino Marche, Sua Eccellenza Mons. Francesco Gioia, il Presidente del Pontificio Comitato per i Congressi Eucaristici Internazionali, Sua Eccellenza Mons. Piero Marini, l’Elemosiniere emerito di Sua Santità, Mons. Oscar Rizzato, il Delegato per l’Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica, Mons. Massimo Boarotto, l’Assessore alle Politiche Culturali e Centro Storico del Campidoglio, Dino Gasperini e l’Assessore regionale alle Politiche per la Casa, Teodoro Buontempo. Intervenuti inoltre esponenti della Prefettura della Casa Pontificia, della Segreteria di Stato del Vaticano e dell’Ufficio delle Cerimonie Pontificie. Presenti infine il Principe Prospero Colonna, il Principe Guglielmo Giovannelli Marconi, il Principe di Libia Idris Al Senussi, la contessa Marisa Pinto Olori del Poggio e l’ Ad di Mercedes Italia, Volker Wiedmeyer. Ad impreziosire la serata, prima dell’inizio dello spettacolo, l’esibizione della Banda Musicale del Corpo della Gendarmeria dello Stato della Città del Vaticano, comandata dal Colonnello Giuseppe D’Amico e diretta dal M° Giuseppe Cimini.

Come presidente della Commissione Cultura di Roma Capitale, sono orgoglioso di aver contribuito a riportare in vita una tradizione secolare, utilizzata fin dal Quattrocento per celebrare i principali eventi e le più importanti festività religiose dell’anno. Una iniziativa che, quest’anno, rappresenta l’omaggio solenne della Città al suo Vescovo per i sessant’anni di sacerdozio. La Girandola è una vera e propria “porta del tempo”, sempre diversa e mai uguale, una poesia dell’arte pirotecnica che ancora una volta ha incantato Roma per mezz’ora. Dal 2012, come annunciato dal Vicesindaco Mauro Cutrufo, la Girandola sarà inserita in un pacchetto turistico integrato per il 29 giugno e sarà promossa anche all’estero.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

La Capitale in festa, in 60mila per ammirare la Girandola dedicata a Benedetto XVI

Category: caroselloNotizie
0
390 views

Join the discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.