rome_largo_argentina1.jpg

E’ di ieri la denuncia di commercianti e residenti, ripresa dai quotidiani, del degrado in cui versa l’area archeologica di Torre Argentina, tra rifiuti, sterpaglie e soprattutto cantieri infiniti al suo interno. L’area ovviamente è inaccessibile, e le visite guidate un’eterna promessa. Personalmente come presidente della commissione Cultura ho pensato a una delibera per assegnare in gestione con bando pubblico la Torre del Papito ad associazioni culturali, a un concorso di idee per architetti per la risistemazione dell’area Sacra e al trasferimento della colonia felina, mezzi che permetterebbero di sottrarre al degrado l’area sacra di Torre Argentina riqualificandola e valorizzandola. E’ la prima volta che mi capita, ma sono d’accordo con Fuksas quando dice che l’area di Torre Argentina non versa in buone condizioni, nonostante gli sforzi della Sovraintendenza comunale che ha attivato servizi specifici, che però non sono sufficienti. Con l’assetto che ha, l’area non dialoga con i turisti, inoltre anche se sono amico dei gatti, secondo me la colonia felina andrebbe trasferita altrove, magari nelle vicinanze, in quanto l’area archeologica che tutto il mondo ci invidia non è adeguata a ospitare la colonia felina. Insieme al delegato per il Centro Storico, Gasperini, ci occuperemo a breve in commissione Cultura, coinvolgendo anche la Sovraintendeza, di elaborare una delibera per assegnare la gestione della Torre del Papito, la struttura a ridosso dell’area, che potrebbe diventare un presidio per un’associazione di volontari. Questo sarebbe un primo passo, poi chiederemo all’assessore Croppi di bandire un concorso di idee per architetti per riqualificare l’intero sito archeologico.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Riqualifichiamo l’area sacra di largo Argentina

Category: Notizie
0
407 views

Join the discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.