4534280434_0ee0a86889.jpg

Dopo l’esempio di “Roma segreta dalla A alla Z”, che ha dimostrato come sia possibile coinvolgere il privato nella gestione degli spazi culturali e archeologici della nostra città, lo stesso esempio di introduzione al principio di sussidarietà è stato seguito anche nella manutenzione del patrimonio verde cittadino, a dimostrazione che la collaborazione tra pubblico e privato deve essere la via maestra nelle politiche degli Enti Locali. E’ questa in sintesi la proposta presentata dall’assessore alle Aree Verdi De Lillo e dal presidente della commissione Ambiente De Priamo, approvata dalla Giunta comunale, che garantisce la manutenzione delle aree aumentando la qualità dei servizi, e ovviamente le aree a verde pubblico, le aree gioco e le aree per cani individuate dal Comune, manterranno completamente la funzione ad uso pubblico. L’iniziativa parte con un progetto-pilota in I° Municipio, dove sono state individuate quaranta aree suddivise in sei lotti, per un totale di 35.399 metri quadrati di verde. Complessivamente sono state individuate le aree in cinque municipi (I, II, III, IV, X) per un totale di 394.275 mq, e i bandi di queste aree saranno indetti entro autunno. Il risparmio annuo per il Comune derivante da queste adozioni, è stimato in circa 800.000 euro, mentre la progressiva estensione dell’iniziativa in tutti i municipi porterebbe questa cifra a oltre 3 milioni di euro l’anno. I privati possono assumere la gestione e la cura delle aree verdi, aree gioco e aree per cani direttamente o affidandole a ditte specializzate nel settore, completamente a loro spese, ma possono anche avanzare proposte per migliorare sia i lotti affidati sia ulteriori aree, spetterà poi all’Amministrazione comunale valutare la coerenza delle proposte con le proprie finalità. Dopo il progetto di tutela delle ville e dei giardini storici avviato recentemente dal Campidoglio e l’intervento complessivo di riqualificazione dei giardini di piazza Vittorio annunciato dal sindaco Alemanno, rileviamo con piacere il grande impegno del Comune per il municipio Centro Storico, da cui partirà anche il progetto-pilota, sarà così possibile adottare grazie al bando che verrà emesso in autunno, aree presenti nel cuore della città come piazza di Spagna, largo di Santa Susanna e via Giolitti, per un totale di 36mila mq di verde.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Aree verdi in adozione, la manutenzione passa ai privati

Category: Notizie
0
172 views

Join the discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.