porta_magica.jpg

I siti archeologici sotterranei della Roma antica aprono i battenti. Torna infatti per il secondo anno, dal 28 maggio al 6 giugno 2010, “Roma nascosta-percorsi di archeologia sotterranea”. La manifestazione presentata questa mattina nella Sala Pietro da Cortona dei Musei Capitolini, che coinvolge  l’Assessorato e la Sovraintendenza comunali, i Musei Vaticani, la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma, il Fondo Edifici di Culto e Vicariato di Roma, permetterà ai turisti di visitare per dieci giorni oltre quaranta siti archeologici sotterranei tra i più importanti della Capitale, accompagnati da archeologi e studiosi che racconteranno la storia del luogo, oltre musica dal vivo, laboratori e performance artistiche che animeranno alcuni siti. Sarà interessante poter vedere i Trofei di Mario e la Porta Magica nei giardini di piazza Vittorio, ovvero la parte superstite di una grande fontana che accoglieva i cosiddetti Trofei di Mario in realtà domizianei; i sepolcri repubblicani in via Statilia angolo via Santa Croce in Gerusalemme, un complesso di quattro sepolcri tardo repubblicani; un’insula del III sec. i cui resti sono in parte conservati nei sotterranei della Basilica di San Lorenzo in Lucina, nella quale si installò una domus ecclesiae; un complesso archeologico di età imperiale che ospita un ninfeo nei sotterranei della Chiesa di San Carlo ai Catinari in piazza Cairoli; la cisterna di via Cristoforo Colombo, costituita da una serie di ambienti e cunicoli del secondo decennio del II sec. d.C., che sono soltanto alcune delle chicche offerte da questo circuito culturale che presenta una proposta di circa cinquecento occasioni di visite.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Tornano i percorsi di “Roma nascosta” alla sua seconda edizione

Category: Notizie
0
212 views

Join the discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.