20090919173054_campo-dei-fiori-1-of-1.jpg

Il Campidoglio ha presentato ieri tre ordinanze sulla sicurezza e il decoro in previsione della stagione estiva ormai alle porte. La prima delle ordinanza che regolamenta gli abusi in tema di occupazione di suolo pubblico, è adottata in via sperimentale fino al 30 ottobre solo nel territorio del Municipio I Centro Storico, per arginare il fenomeno di tavolino selvaggio e garantire il rispetto delle norme da parte di quegli esercenti che si allargano oltre il previsto o sono totalmente abusivi. Le altre due invece si adottano su tutto il territorio comunale con validità fino al 31 dicembre, per combattere rumori molesti, sporcizia e intralcio alla circolazione, soprattutto nelle zone dove si concentra la movida che rende la vita dura ai residenti. Tra i comportamenti maggiormente colpiti il fenomeno del “pub crowl”, cioè i tour alcolici organizzati che sono una notevole fonte di disturbo per i cittadini. Oltre alle misure di prevenzione, per chi non rispetta le regole sono previste multe e sospensioni delle licenze, fino ad arrivare alla chiusura dei locali. Queste ordinanze rappresentano l’ennesimo tassello posto dall’Amministrazione comunale per garantire decoro e sicurezza nel cuore della Capitale, e sono una risposta alla piena vivibilità e fruibilità di quel patrimonio che è il nostro centro storico. Dopo i provvedimenti per la difesa del commercio tradizionale e contro l’abusivismo commerciale, il Campiidoglio mette nelle mani del Municipio I tre nuovi strumenti per contrastare il degrado urbano. Il presidente Corsetti non ha dunque più nessuna scusa, spettta a lui ora l’applicazione severa di queste nuove misure. Non accetteremo più infatti che il lavoro dell’Amministrazione comunale sul tema venga, a causa del suo immobilismo e della sua inefficienza, fortemente ridimensionato e depontenziato.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Dal Campidoglio tre ordinanze per il decoro e la sicurezza

Category: Notizie
0
216 views

Join the discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.