statue_parlanti_pasquino_imggallery1.jpg

La celebre statua di Pasquino torna finalmente a parlare. Si completa in questo modo il ciclo di manutenzione delle quattro statue parlanti che comprende anche l’Abate Luigi, Madama Lucrezia e Facchino restaurati in precedenza, grazie al finanziamento dell’Associazione abitanti centro storico con la realizzazione del Comune di Roma. Dopo aver taciuto per mesi, giusto il tempo di un restauro conservativo, iniziato a ottobre e concluso a metà dicembre, Pasquino torna in tutto il suo splendore. Le staute parlanti così chiamate perché mani anonime vi ponevano messaggi satirici, rappresentavano il malumore popolare nei confronti dei personaggi pubblici importanti e l’avversione alla corruzione dei rappresentanti del potere.  La statua in realtà è un frammento di un’opera in stile ellenistico probabilmente risalente al III secolo a.C., danneggiata al volto e mutilata negli arti, forse frammento di un gruppo scultoreo raffigurante Menelao che sorregge il corpo di Patroclo morente. Ritrovata nel 1501 durante gli scavi per la pavimentazione stradale e la ristrutturazione del palazzo Orsini oggi Braschi, fu sistemata per volere del cardinale Carafa nell’angolo in cui si trova  ancora oggi. Il suo restauro conservativo ha comportato la pulitura chimica e meccanica delle superfici dalle scritte e incrostazioni presenti. Sono state riattaccate le parti in fase di distacco e consolidate le superfici di marmo precarie. Tutte le fessurazioni e lacune presenti sono state stuccate con malte idrauliche ed è stato applicato un protettivo idrorepellente.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Pasquino torna a parlare dopo il restauro

Category: Notizie
0
284 views

Join the discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.