natale-roma.jpg

Anche a Natale, Roma prosegue l’azione di valorizzazione e animazione dei suoi musei, infatti l’Amministrazione capitolina offre ai suoi cittadini e ai numerosi turisti, nel periodo che va dall’8 dicembre al 6 gennaio 2010, un pacchetto culturale di intrattenimento con eventi speciali, concerti, mostre e appuntamenti legati alla tradizione chiamato “Roma città Natale. Una festa unica al mondo”. L’evento promosso dall’Assessorato alle Politiche Culturali, propone per il secondo anno consecutivo, sotto un’unica cornice istituzionale, tutte le iniziative pubbliche e private che si svolgono sul territorio cittadino, al punto che sia il centro che la periferia saranno animati da presepi, gospel, installazioni di luce, attività per bambini, teatro e danza. La valorizzazione dei musei nello specifico, nata su iniziativa della commissione Cultura che presiedo, nasce dall’approvazione all’unanimità di una delibera di Consiglio da me proposta, che ha istituito il circuito “Roma in scena”. Un progetto di grande successo, testimoniato dai numeri ottenuti dalla manifestazione, che prosegue in questo modo anche a Natale grazie alle iniziative selezionate da un apposito bando pubblico dagli uffici del Dipartimento IV, a cui vanno i nostri più sentiti ringraziamenti per il lavoro svolto. Tra gli appuntamenti più significativi vanno sicuramente citati il concerto “Anima Mundi” di Tosca all’Ara Pacis del 22 dicembre, la rassegna dedicata ai più piccoli “Natale nel bosco incantato” presso la Casina Raffaello in svolgimento dall’8 dicembre al 6 gennaio, e le iniziative “Er Canto de Natale” e un “Natale di rumorismi, la satira di ieri e di oggi” presso il Museo di Roma in Trastevere. Una scelta in linea  con l’impostazione dell’Amministrazione comunale di non puntare solo sui grandi eventi, ma soprattutto sulla ricostruzione di quel tessuto culturale negli anni andato purtroppo disperso. Il bilancio generale, che somma i dati della sessione estiva e di quella autunnale, testimonia che con “Roma in scena” ci stiamo muovendo sulla strada giusta, ben 15mila persone hanno assistito ai centodieci spettacoli realizzati, di cui ben trenta rappresentano produzioni teatrali originali. Un dato significativo se pensiamo alla crisi strutturale che sta colpendo il settore teatrale italiano. Da non dimenticare inoltre anche gli appuntamenti legati alla solidarietà, un’iniziativa che si svolge dal 13 dicembre al 10 gennaio in venti parrocchie della periferia della città, dove alla realizzazione dello spettacolo “Favola di Natale”,  il Comune abbina un’azione di sostegno per chi si trova in difficoltà tramite la fornitura di generi alimentari, a cui vanno aggiunti i dieci pulmini itineranti che effettueranno una raccolta di beni utili sull’intero territorio comunale che saranno distribuiti durante le festività natalizie alle persone più disagiate.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

“Roma città Natale” fra tradizioni, cultura e solidarietà

Category: Notizie
0
373 views

Join the discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.