palazzo-valentini-roma.jpg

Già il nome è tutto un programma, “Manuale di sopravvivenza per il turista a Roma – dove e come divertirsi tornando a casa sani e salvi”, una piccola brochure distribuita l’altro ieri in mille copie nelle piazze del centro storico, a firma del gruppo provinciale di Sinistra e Libertà, per denunciare la politica dei divieti del sindaco Alemanno. Tra i rischi enumerati nel decalogo figurano “per il turista rom assicurarsi di non essere il rom numero 6001, c’è il numero chiuso” oppure “per il turista gay sconsigliate vivamente le zone del Colosseo o del Gay Village, rischio accoltellamenti, pestaggi e insulti omofobi”. Giustamente la comunità omosessuale  non ha gradito, in quanto in questo modo si alimentano odio, paure ed insicurezze. Tra i turisti che si sono visti consegnare la guida le reazioni sono state sconcertanti con commenti del tipo “se è questo che accade a Roma c’è davvero poco da ridere”. A titolo personale, come esponente del Pdl, chiedo che la piubblicazione provocatoria contro Roma sia censurata. Il contenuto di questa pseudoguida è evidentemente farcito di deliranti farneticazioni e produce un grave danno al prestigio della Capitale e alla sua immagine internazionale. Vogliamo inoltre che sia immediatamente chiarito se questa vergogna è stata data alle stampe avvalendosi dei soldi della Provincia, o comunque di soldi pubblici.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Polemica sul manuale per sopravvivere a Roma

Category: Notizie
0
215 views

Join the discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.