roma-film-fest.jpg

Sono di ieri le dichiarazioni entusiaste sul Festival del Cinema di Roma, da parte dell’ex presidente della Fondazione Cinema per Roma, Goffredo Bettini, che interpellato dai cronisti a margine di una conferenza stampa, ha espresso grande apprezzamento sul programma di quest’anno definito splendido, rimarcando la grande autorevolezza di un presidente come Rondi. Sono riconoscimenti di merito che nobilitano la politica rispetto all’imbarbarimento del confronto di questi mesi. Noi abbiamo dimostrato, pur mantenendo l’autonomia dei direttori e del presidente del festival, che la destra non era contro il cinema, ma contro l’ipertrofia di momenti di spettacolo rispetto ai grandi problemi della città. L’edizione di quest’anno, oltre ad avere grandi star come George Clooney, Richard Gere e Meryl Streep, e a trattare moltissimi temi tra cui quello cruciale dei cambiamenti climatici, presenta l’omaggio a Roma di Zeffirelli, splendido cortometraggio con la Bellucci e Bocelli. Semmai, se c’è da fare un appunto, ma sarà stata sicuramente una dimenticanza, è l’assenza di un’occasione o di un focus sul ventennale della caduta del muro di Berlino. E’ pur vero che c’è un tributo a Solidarnosc, ma ovviamente non è la stessa cosa. Da sottolineare infine la capacità del festival e dell’amministrazione di far diventare la kermesse il punto d’incontro non solo del cinema, ma anche delle diverse arti visive, come confermano le mostre dedicate al pittore Antonio Ligabue, in collaborazione con Rai Trade, e all’indimenticato Sergio Leone.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Sul Festival del Cinema di Roma apprezzamento anche da sinistra

Category: Notizie
0
278 views

Join the discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.