dolciumi_e_frutta_secca_intro.jpg

Le botteghe storiche in affitto, avranno la precedenza rispetto a quelle di proprietà, nella distribuzione dei finanziamenti che il Comune di Roma mette a disposizione di questo tipo di attività artigianali. Lo stabilisce la delibera approvata dal Consiglio comunale che modifica l’esistente delibera 10072001, su misure a tutela  dei negozi storici. Il provvedimento è stato presentato in coincidenza della pubblicazione da parte del Comune di Roma, il prossimo novembre, di un bando per la distribuzione di trecentomila euro di risorse comunali, per il sostegno delle botteghe storiche. Il provvedimento segna un importante miglioramento nel regolamento delle botteghe storiche, ed è frutto del lavoro svolto con l’associazione che le rappresenta. Ringraziamo quindi l’assessore Bordoni e il collega Parsi per la delibera sulle botteghe storiche approvata dal Consiglio comunale. Si completa così una battaglia storica della destra romana, iniziata quindici anni fa. Chiederemo al sindaco Alemanno lo stanziamento di altri fondi, oltre ai trecentomila  euro già previsti, che rappresentano un segnale di attenzione ma non sono risolutivi. Porteremo presto a compimento l’esame del protocollo di intesa tra grande distribuzione e botteghe storiche, per introdurre il principio di sussidarietà anche nella tutela dei negozi storici, uscendo così da una visione esclusivamente assistenzialista. Replichiamo infine al collega Onorato che si è affacciato di recente alla vita politica della città, cambiando peraltro già due partiti, che la battaglia sulla tutela delle botteghe storiche la destra la conduce a moltissimi anni. Comunque ben arrivato e grazie del contributo.  

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Botteghe storiche, compiuta battaglia storica destra

Category: Notizie
0
301 views

Join the discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.