costaguti2.jpg

E’ di ieri l’adesione dell’assessore alla Cultura della Regione Lazio, Giulia Rodano, all’appello che l’associazione Rialto ha lanciato sul proprio sito, con affermazioni del tipo che “il Rialto è stato lo spazio di riferimento per chi sperimenta e vuole osare”, in quanto la medesima ritiene che sia in gioco il destino di uno spazio fondamentale per gli operatori culturali indipendenti. Visto che personalmente mi sono occupato nei giorni passati di questo tema, voglio rispondere all’assessore Rodano che se davvero, in un impeto rivoluzionario, intende sostenere gli occupanti abusivi del Rialto, piuttosto che firmare il loro appello sul sito internet, visto che fa l’assessore alla Cultura, li ospiti in una struttura regionale, ad esempio il San Michele. La mia è ovviamente una provocazione, ma è davvero singolare che un esponente politico con così alte responsabilità di governo, passi il suo tempo a firmare appelli invece di preoccuparsi del fatto che non ci sono abbastanza spazi culturali per l’associazionismo di base, inteso a 360°, e non solo per quelli con cui l’assessore Rodano condivide l’ideologia politica.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Sul Rialto, la solita ideologia politica di sinistra

Category: Notizie
0
209 views

Join the discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.