porta_asinara.jpg

L’Estate Romana quest’anno è stata quanto mai ricca e piena di iniziative culturali, che hanno accompagnato e accompagneranno fino a settembre, i cittadini romani e i turisti che si trovano nella Capitale. Tra le iniziative di punta di questo ricco cartellone, figura sicuramente la manifestazione “Roma in scena”, un nuovo circuito culturale ideato dalla commissione Cultura che presiedo e sostenuto dall’assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Roma, con il coordinamento organizzativo di Zètema, che permetterà di poter apprezzare fino in fondo le aree museali e archeologiche della città. Mitrei, ville musei, luoghi spesso chiusi al pubblico o poco conosciuti, da riscoprire grazie anche a storici dell’arte e archeologi a far da guide, in alcuni casi accompagnati anche da performance teatrali, letture e concerti. Tra i luoghi da visitare e da non perdere assolutamente il Monte Testaccio, una collina artificiale formata da frammenti delle anfore che transitavano nel vicino porto fluviale; gli splendidi sotterranei di Santa Maria Maggiore con resti romani a sei metri di profondità;  l’insula romana sotto Palazzo Specchi con importanti resti e strutture di epoca romana; Porta Asinaria una delle porte delle mura Aureliane edificata tra il 270 e il 273; l’ipogeo di via Livenza forse destinato a ninfeo o alla pratica dei culti misterici, che sono soltanto alcuni dei gioielli da riscoprire. Che dire… Roma cambia.  

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Con “Roma in scena” un’estate sotto il segno dell’arte

Category: Notizie
0
215 views

Join the discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.