solzhenitsynretrato01.jpg

Dopo l’impegno a dedicare una strada a Neda, la studentessa iraniana uccisa durante le manifestazioni contro il regime di Ahmadinejad, Roma rende omaggio ad Alexander Solzhenitsyn, lo scrittore russo dissidente del regime della ex Unione Sovietica e per questo costretto all’esilio. Scomparso un anno fa, il premio Nobel per la letteratura nel 1970, darà il suo nome ad una strada dentro Villa Ada. La richiesta di intitolazione è giunta dal sottoscritto, in veste di presidente della commissione Cultura e Toponomastica del Comune di Roma, e mi piace sottolineare il fatto che Roma sia la prima città a intitolare una strada  all’autore russo, che non deve essere solamente ricordato per l’opera di descrizione del sistema di concentrazione sovietico e per il conferimento del premio Nobel, ma anche come simbolo della lotta al comunismo dei Gulag e dell’oppressione dei diritti umani.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

A Roma, una strada in memoria di Alexander Solzhenitsyn

Category: Notizie
0
237 views

Join the discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.