Nonostante l’ostruzionismo delle opposizioni in Aula Giulio Cesare e dopo due sedute straordinarie dedicate alla questione, il Consiglio comunale ha approvato la mozione definitiva sui Mondiali di Nuoto, che si svolgeranno a Roma dal 26 luglio al 2 agosto prossimi. Con questo atto, l’Amministrazione comunale dimostra, per l’ennesima volta, la capacità di prendersi carico dei ritardi amministrativi accumulati dalla giunta precedente, per garantire la realizzazione degli impianti sportivi previsti dal quadro esigenziale dell’evento e sottolineare così nuovamente il ruolo di Roma di capitale internazionale dello sport. Entro fine mese saranno, infatti, completati i tre impianti pubblici previsti: il Polo Natatorio Municipio V Pietralata, il Polo Natatorio Municipio IX Valco San Paolo ed il Polo Natatorio Municipio XIII Ostia. Impianti sportivi che rimarrano a piena disposizione della cittadinanza dopo i Mondiali e di cui i cittadini romani potranno usufruire secondo le tariffe agevolate già previste nelle strutture comunali. Proprio in merito a questo punto, come presidente della Commissione Sport del Comune, ho già predisposto, dando mandato agli uffici comunali, la convocazione in Campidoglio dei proprietari degli impianti sportivi, per stabilire nuovi parametri per la determinazione dei servizi e delle tariffe ad essi collegate, evitando così sperequazioni sul territorio ed ottimizzare l’offerta generale.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Mondiali di nuoto, Alemanno rimedia ai ritardi della sinistra

Category: Notizie
0
381 views

Join the discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.