san_giovanni_01.jpg

In questi giorni  ci sono state molte polemiche sulla manifestazione del Gay Pride, che si svolgerà a Roma nel mese di giugno. Precedentemente avevo già affrontato questa tematica, ma visti gli attacchi strumentali della sinistra, mi vedo costretto a tornare sull’argomento. Non posso infatti che rovesciare le accuse degli esponenti del Pd rispetto al diniego tecnico opposto dalla Questura, sulla fruizione di piazza San Giovanni per il Gay Pride, per la concomitanza di manifestazioni inconciliabili. In ogni caso infatti, mi sembra chiaramente incompatibile la celebrazione di Sant’Antonio prevista in quei luoghi, con i transessuali che ballano nudi sui carri della parata. Pertanto se qualcuno deve giustificare qualcosa, sono proprio gli esponenti della sinistra che continuano a manifestare un anticlericalismo dissimulato ma sempre presente, soprattutto di fronte a manifestazioni delle quali non mettiamo in discussione i contenuti ma per come questi vengono rappresentati. Sono convinto che gli omosessuali farebbero bene ad affermare la loro normalità senza essere rappresentati da quattro pagliacci che cercano solo di raggranellare consensi elettorali, considerandoli come un target da strumentalizzare, senza tuttavia rappresentarli davvero.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Gay Pride, piazza San Giovanni incompatibile con la manifestazione

Category: Notizie
0
218 views

Join the discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.