moll.jpg 

Il 10 febbraio si celebra la “Giornata del ricordo”, un giorno dedicato istituzionalmente alla tragedia vissuta dalla popolazione giuliano-dalmata durante la seconda guerra mondiale. Intere comunità spazzate vie e costrette ad abbandonare le loro case natie per sempre a cui va aggiunto lo strazio di aver perso in maniera cruenta i loro cari nelle foibe, colpevoli soltanto di essere di nazionalità italiana. Numerose sono state le iniziative che come Consiglio comunale abbiamo portato avanti, a cominciare dalla corona di alloro deposta presso l’Altare della Patria, dal sindaco Alemanno insieme a Marino Micich, presidente del comitato romano dell’Associazione Venezia Giulia e Dalmazia. Ma sicuramente il momento più toccante di questa giornata  è stata la commemorazione che abbiamo fatto attraverso un “Consiglio straordinario degli esuli” nell’Aula Giulio Cesare, con gli esuli veri protagonisti, che si sono seduti accanto a noi negli scranni riservati ai Consiglieri comunali. Molti gli interventi, a cominciare dal sindaco Gianni Alemanno che ha chiesto una nuova legge per il pieno risarcimento degli esuli, precisando  che l’approvazione della medesima non servirà comunque a ripagare lo strazio incredibile subito da tanti italiani. Applausi per l’intervento del ministro della Gioventù, Giorgia Meloni , che ha aperto il suo intervento spiegando come la legge che ha istituito la giornata della memoria del 10 febbraio è servita a conoscere prima ancora che a ricordare. Chi morì nelle foibe, è stato ucciso due volte: una volta dalla storia e una volta dalla politica con decenni di negazione, giustificazione e di silenzi. Presente nell’aula Giulio Cesare anche una delegazione di studenti delle scuole romane, che il Comune ha deciso di far partecipare a un viaggio nei territori istriano-dalmati, per approfondire una pagina della nostra storia per anni dimenticata.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Il “giorno del ricordo”, il Campidoglio ricorda le foibe

Category: Notizie
0
198 views

Join the discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.