57201869_f9cb4510ff.jpg 

  FORO ITALICO. RAMPELLI: MUNICIPI CONTRO NUOVO STADIO TENNIS

PRONTI ORDINI DEL GIORNO DEL PDL IN VII, XVIII E XX.

 

 

(DIRE) Roma, 21 lug. – Dai Municipi al Comune per dire ‘No’ al nuovo progetto di stadio del tennis e chiedere fondi per i lavori di risanamento del Foro Italico in occasione del 150° anniversario dell’Unita’ d’Italia. Fabio Rampelli, deputato del Pdl, continua la sua battaglia a tutela del complesso monumentale del Foro Italico e, in una conferenza stampa a Montecitorio, spiega la sua nuova iniziativa: la richiesta ai gruppi del Pdl nel VII, XVII e XX Municipio per l’approvazione di un ordine del giorno che chieda “al Comune di Roma guidato da Gianni Alemanno di respingere il nuovo progetto del Centrale del tennis”. E, ancora, “di destinare un forte investimento, nell’ambito del 150° anniversario dell’Unita’ d’Italia, ai non piu’ rinviabili lavori di risanamento dell’intero complesso del Foro Italico“.

Rampelli e’ convinto della necessita’ “di costruire un nuovo Centrale del tennis” ma allo stesso tempo evidenzia come “la collocazione immaginata ora sia sbagliata”, tra il vecchio ‘Centrale’ e la Casa della Armi. Meglio sarebbe, secondo l’esponente di An, “realizzare impianti sportivi che possano ospitare grandi kermesse internazionali in aree fuori dal complesso monumentale, che potrebbe cosi’ diventarne una sorta di centro storico”.

 

ROMA: MOLLICONE-DE PRIAMO (PDL), NO A PROGETTO ‘STILE MEIER’ PER FORO ITALICO =

Roma, 21 lug. – (Adnkronos) – “In merito all’appello urgente esposto dagli onorevoli Rampelli e Marsilio per la salvaguardia del Foro Italico dal deturpante e invasivo progetto disposto dalla precedente amministrazione comunale, non possiamo che sottoscriverlo e farlo nostro rilanciandolo anche in ambito comunale. Il progetto ‘svelato’ dai deputati del Pdl si prefigura di cupo cemento, in perfetto stile Meier; un vero e proprio oltraggio a un contesto di architettura razionalista oggi studiato dalla maggior parte delle universita’ straniere, soprattutto americane”. Lo hanno dichiarato in una nota il presidente Pdl della commissione Sport e Cultura del Comune di Roma, Federico Molliconee il presidente Pdl della commissione Ambiente del Comune di Roma, Andrea De Priamo.

 

“E’ pertanto paradossale e grottesco – hanno proseguito Mollicone e De Priamo – che mentre urbanisti, architetti e universita’ rivalutano un genere unico ed eccezionale dell’architettura italiana, sia proprio il comune di Roma a volerla cancellare con un progetto che immaginiamo non sia condiviso, ne’ nei principi ne’ nell’attuazione, dall’amministrazione Alemanno. Ci faremo pertanto portatori di questo appello entro il consiglio comunale, nella speranza che si riesca a riqualificare, alla vigilia del 150esimo anniversario dell’Unita’ d’Italia, uno dei luoghi simbolo dello sport e della cultura di Roma”.

 

 

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

FORO ITALICO, FERMARE LO SCEMPIO STILE MEIER

Category: Notizie
0
1101 views

Join the discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.