Il convegno di Primato

Le condizioni di uso dei social sono un strumento per impedire la libertà di espressione. Questo perché sono regole sovranazionali, unilaterali, che stabiliscono cosa si può dire e cosa no. L’Italia è in gravissimo ritardo sulla regolamentazione di questi social, che ci possono arrestare virtualmente con il carcere del ban. La sinistra presenterà una legge i cui relatori sono Fiano e Boschi, che con la scusa delle fake news e dell’hate speech vorrebbero legittimare il bavaglio sui social. I social sovranazionali invece violano la nostra Costituzione. FdI propone al contrario, con una propria pdl, la garanzia del pluralismo sui social attraverso una commissione. Siamo per la “sovranità digitale”.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Affermare la “Sovranità digitale” contro ogni censura

Category: Notizie
0
66 views

Join the discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *