fronte_invito21x10_marg
Il Carnevale romano è giunto all’ VIII edizione. Non era affatto scontato sopravvivere a tre amministrazioni e portarlo verso la nuova che verrà.
Mai come questa edizione Il Carnevale romano è, infatti,  “una festa che il popolo dà a se stesso” come ci ricorda Goethe in quanto è stato realizzata totalmente come volontariato culturale, con grande sacrificio,  dagli artisti equestri e dalle associazioni promotrici che fanno parte del Comitato che mi onoro di presiedere.
Andate su Spotify e ascoltate il disco ” Futuro antico VII” realizzato, su nostro incarico, da Angelo Branduardi, cercate gli otto libri e cataloghi pubblicati in questi anni anche con edizioni nazionali sul Carnevale romano e sulla sua rinascita e poi portate i vostri bambini a Piazza Navona Sabato 6 per la sfilata equestre e Domenica 7 per quella dei carri di S. Attanasio a via dei Fori imperiali e al concerto a Palazzo Braschi con la lettura del Conte di MonteCristo e tante altre iniziative che troverete nel programma.
Il Carnevale romano non è solo un evento da record- nelle edizioni con il villaggio a piazza del Popolo dal 2009 al 2013- è la rappresentazione della nostra visione culturale e dello sviluppo economico che le città d’arte possono avere valorizzando la propria identità. Cultura ed economia finalmente insieme. Una visione che diventa politica culturale quando governiamo e che sopravvive, motu proprio, anche dopo.
Venite il Carnevale vi aspetta
In alto i cuori
Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Il Carnevale romano…ottava edizione… Il futuro di una festa antica

Category: caroselloevidenzaNotizieslider
0
121 views

Join the discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *