pasolini1.jpg

Non poteva esserci occasione migliore, per ricordare il 35° anniversario della morte di Pier Paolo Pasolini, che un libro uscito in questi giorni a firma di Adalberto Baldoni e Gianni Borgna. Un libro dedicato alla figura e alle opere dello scrittore friulano, dove vengono ricordati i suoi difficili rapporti con il Pci e l’atteggiamento della destra nei suoi confronti, che decisamente ostile all’inizio, subito dopo l’uscita del suo primo romanzo “Ragazzi di vita”, subirà cambiamenti nel tempo. Sono stato pertanto orgoglioso, in qualità di presidente della commissione Cultura di Roma Capitale, di aprire  e coordinare ieri nella sala Pietro da Cortona, un dibattito basato sui contenuti di questo interessante libro “Una lunga incomprensione. Pasolini fra destra e sinistra”, a cui hanno partecipato il sindaco di Roma Capitale Gianni Alemanno, l’ex sindaco Walter Veltroni, il filosofo Giacomo Marramao, il saggista e deputato Gennaro Malgieri, oltre i due autori del libro, Borgna e Baldoni. Come ha ricordato Baldoni, ci fu uno storico convegno il 3 dicembre del 1988 nella sezione del MSI di Acca Larenzia, nel corso del quale si concretizzò la svolta della destra romana sulla figura di Pasolini. Voglio sottolineare come quel convegno rappresentò un vero e proprio spartiacque, un momento cruciale nel percorso della formazione politica dei movimenti giovanili di destra. Un momento di discussione voluto dai dirigenti giovanili dell’epoca, come Gianni Alemanno, Fabio Rampelli, Andrea Augello e Roberta Angelilli, che ora ricoprono incarichi istituzionali. Una generazione capace di aprire dibattiti nel Paese, nei territori, nelle scuole e nelle università. Questa presentazione in Campidoglio, è un momento altrettanto storico, in cui la figura di Paolini è emersa in tutta la sua grandezza, al di là delle etichette e degli steccati ideologici.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Pasolini tra destra e sinistra, un libro ce lo racconta

Category: Notizie
0
387 views

Join the discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.