negozicinesi.jpg

I finanzieri del Nucleo Polizia Tributaria, hanno effettuato oggi il sequestro preventivo di due appartamenti nel cuore di Roma, nella zona Esquilino, del valore di 1.200.000 euro, nonché di quattro autovetture, un furgone e quote societarie di quattro società nei confronti di un sodalizio criminale cinese, dedito al business della contraffazione. A seguito della scoperta di una fabbrica di marchi contraffatti alla porte della Capitale, le attività investigative hanno consentito di individuare tutti i soggetti coinvolti nell’illecito commercio e di ricostruire il reale volume di affari. Le Fiamme Gialle hanno così scoperto che la commercializzazione dei capi d’abbigliamento contraffatti era gestita da sette cittadini cinesi che avevano creato numerose società, le cosiddette “scatole cinesi”, collegate tra loro al solo fine di occultare i proventi dell’illecita attività. Voglio esprimere la mia gratitudine ai finanzieri per l’operazione condotta nei confronti di questa organizzazione criminale cinese dedita al business della contraffazione e al riciclaggio. E’ la dimostrazione che gli sforzi condotti dalle forze dell’ordine producono risultati concreti, ma é anche la riprova che azioni esemplari come quella odierna devono rappresentare l’inizio di una escalation contro un sistema criminogeno gestito dalle mafie cinesi, da condurre a livello nazionale e in prima istanza proprio da parte dell’Antimafia. Senza l’intervento di quest’ultima infatti, risulterà impossibile smantellare una volta per tutte le organizzazioni della mafia cinese, presenti in modo ramificato e capillare sul territorio, già a partire dai più importanti scali portuali nazionali come Genova, Livorno, Napoli, dove fa giungere i suoi container fantasma prima di infiltrarsi nel tessuto socio-economico di molte città italiane. Auspichiamo allora che l’Antimafia raccolga al più presto il nostro ennesimo, reiterato appello, di tutta evidenza sempre più motivato e urgente, e che sin da ora non si ponga tempo per passare immediatamente al setaccio il rione Esquilino, al fine di snidare ogni attività criminale tuttora in atto, per assicurare ai suoi abitanti la massima tutela della sicurezza e del controllo del territorio.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Esquilino, Guardia di Finanza sequestra beni a cinesi

Category: Notizie
0
168 views

Join the discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *