fred3.jpg

Ne hanno parlato ieri i maggiori quotidiani e telegiornali italiani, della ricorrenza dei cinquanta anni dalla morte del cantante torinese, Fred Buscaglione, avvenuta in un incidente stradale nel quartiere Parioli. Subito il consigliere  per la musica del ministro ai Beni Culturali, Sandro Bondi, si è fatto portatore di un’iniziativa interessante rivolta al sindaco Alemanno, ovvero di dedicare una strada a questo grande protagonista della musica italiana. Cantante, autore, compositore e anche attore dalla forte personalità, Buscaglione ha lasciato una traccia importante  nell’ambito della musica italiana. Giocando tra il sentimento e la caricatura, con le sue canzoni ha proposto agli italiani di fine anni Cinquanta, che non si riconoscevano più nelle canzoni baciate cuore-amore, un sound fresco che si rifaceva all’ondata rock & roll statunitense. Con grande estro compositivo dissacrò un universo musicale fino ad allora profondamente tradizionale, e con canzoni come “Eri piccola così” o “Che bambola” ha accompagnato un’intera generazione di italiani. Come presidente della commissione Cultura, mi trovo quindi favorevole all’intitolazione di una strada a suo nome. Proporrò l’iter sia in assessorato che in commissione, in quanto Fred Buscaglione è stato un grande della musica che aveva scelto Roma come sua città adottiva e luogo dove esprimere le sue capacità artistiche. Ritengo, poiché per anni ha vissuto in zona Parioli, che la targa potrebbe esser posta all’interno dell’Auditorium o nelle sue immediate vicinanze, proprio per sottolineare lo stretto connubio tra il suo quartiere e un luogo in cui la musica è regina.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Sì a strada per Fred Buscaglione

Category: Notizie
0
415 views

Join the discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.