gay_street1.jpg

Esprimo solidarieta’ alla comunita’ omosessuale per l’atto intimidatorio della quale e’ stata oggetto ieri. Ci tengo a sottolineare che era gia’ iniziato un processo di messa in sicurezza riguardante l’area archeologica del Ludus Magnus, come richiesto anche dai cittadini alle prese con il caos che la movida spesso crea in quella zona. A tal proposito  ricordo che gia’ nei giorni scorsi avevamo previsto di posizionare delle fioriere che limitassero di fatto l’accesso ai veicoli nella strada ritrovo della comunita’ omosessuale di Roma. Otto di queste fioriere sono state apposte gia’ dai primi giorni di agosto, contribuendo cosi’ al decoro e alla sicurezza dell’area. A queste, se ne aggiungeranno presto delle altre, che contribuiranno di fatto ad una delimitazione di una piccola area ztl che mettera’ ancora di piu’ in sicurezza la strada.Sottolineo che si e’ giunti a questi provvedimenti ascoltando sia i residenti della zona, sia l’associazione Arcigay e, dunque, avendo organizzato un incontro preliminare ad agosto rispetto a quello odierno, esprimo soddisfazione per il raggiungimento di quegli obiettivi che vanno nella direzione di quanto fin qui concertato, e che garantiscono sicurezza e decoro a via San Giovanni in Laterano e alle strade limitrofe. Auspico, al di la’ dei gravi fatti avvenuti che condanniamo fermamente, che i frequentatori dei locali della zona e la comunita’ gay sappiano garantire lo stesso rispetto che giustamente chiedono nei loro confronti, anche verso i residenti del Celio.
Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Solidarietà alla comunità gay. Ma rispetto anche per i residenti del Celio.

Category: Notizie
0
173 views

Join the discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *