Più che parlare di Estate Romana, preferisco usare la definizione ‘Estate dei romani’, per descrivere il ricchissimo cartellone di eventi presentato oggi alla stampa insieme al sindaco Alemanno, all’Assessore alle Politiche Culturali Croppi e al direttore del Dipartimento Cultura del Comune Voglino. Una programmazione capace di chiudere definitivamente l’era nicoliniana, aprendone una completamente nuova, innovativa e rivoluzionaria. Rispetto al passato, infatti, l’Estate Romana 2009 punta alla valorizzazione di tutta la città, includendo e valorizzando soprattutto le periferie, con l’offerta di un carnet di dimensioni imponenti. Un obiettivo di fondo sostenuto da tre punti caratterizzanti: innanzi tutto l’attenzione alla riscoperta e alla reinterpretazione in chiave moderna delle tradizioni storiche della città. Il primo esempio in questo senso, in assoluto il più simbolico, sarà il ritorno della girandola di Castel Sant’Angelo, il 28 giugno alle ore 21, in coincidenza con la festa dei Santi di Roma Pietro e Paolo, che inaugurerà idealmente il programma estivo. Altro principio fondamentale, su cui abbiamo lavorato molto come Commissione Cultura, è il non aver previsto soltanto grandi eventi, sporadici e non duraturi, bensì puntare sulla costruzione di un circuito culturale stabile e ricorrente negli anni. Ci siamo riusciti attraverso il palinsesto di ‘Roma in scena’, il nuovo circuito di animazione teatrale e musicale nei musei, che integrerà il cartellone dell’Estate Romana e che verrà a giorni presentato. Ultimo criterio che ha guidato la nostra azione è stata la necessità di arrivare ad una maggiore sistematicità ed organicità nella programmazione degli eventi, in modo da  produrre certezza e razionalizzazione delle risorse. Ciò è stato possibile con la stesura di un bando a cadenza biennale e l’istituzionalizzazione degli eventi consolidati negli anni, che ha permesso di liberare risorse per eventi minori sistematicamente esclusi. Dunque, un programma di 154 manifestazioni ed oltre 650 eventi che permetterà ai romani di scegliere ogni giorno tra 20 proposte differenti, gustare  la bellezza di riscoprire tradizioni antiche associate al gusto della modernità, tastare il polso delle nuove avanguardie culturali e vivere il territorio come mai si era fatto in passato.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Estate Romana, al via un programma innovativo e straordinario

Category: Notizie
0
55 views

Join the discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *