t010061a-1.jpg

Dodici proposte per cambiare il volto del centro storico, renderlo più vivibile ai residenti, più attrattivo per i turisti, più fruibile per i commercianti. A farle è il delegato al centro storico del Comune di Roma, Dino Gasperini nel corso del primo incontro del Tavolo permanente sul centro storico a cui siedono il sindaco Gianni Alemanno, i rappresentanti delle associazioni di commercianti e residenti, l’assessore capitolino al commercio Davide Bordoni e quello all’Ambiente, Fabio De Lillo, il delegato Gasperini e il presidente del I Municipio, Orlando Corsetti. Presenti anche i presidenti delle commissioni consiliari Sicurezza e Cultura, Fabrizio Santori e Federico Mollicone.

 

Tra le proposte evidenziate da Gasperini la stesura di “un nuovo contratto di servizio ad hoc per il centro storico con l’Ama” e poi regole più precise: “Un regolamento sull’inquinamento acustico, soprattutto vicino agli ospedali, uno per l’occupazione del suolo pubblico, un nuovo piano di illuminazione per il centro storico”. A questo proposito, Gasperini ha annunciato che giovedì incontrerà l’amministratore delegato di Acea la quale ho presentato “anni fa un piano che è rimasto inattuato”.

 

Ancora il vulcanico delegato ha preparato una delibera consiliare che “regola gli scavi e chiede, ove possibile, di individuare, prima ancora di rilasciare i permessi all’apertura dei cantieri, un numero di posti auto equivalenti a quelli che verranno meno nelle aree limitrofe”. Per proteggere le belle piazze del centro, Gasperini pensa a “un regolamento sull’uso delle isole pedonali e allo spostamento dei capolinea degli autobus al di fuori di luoghi come piazza Augusto Imperatore”.

 

E sul trasporto, il consigliere delegato vuole anche “riscrivere il contratto di servizio con Atac, aumentando il trasporto sostenibile e soprattutto le navette che fanno servizio in centro, sia pubbliche che private”. Nelle intenzioni del suo ideatore il tavolo si riunirà una volta al mese, mentre prevede anche “workshop sui singoli temi che oggi sono stati posti all’ordine del giorno”.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Rivoluzione centro storico, ecco la “tavola rotonda” delle categorie e dei residenti

Category: Notizie
0
176 views

Join the discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *